Passa ai contenuti principali

Procedura di trasferimento di un dominio in tre passi

Come trasferire un dominio "fai da te"

Se vuoi cambiare provider, dovrai seguire una procedura ben precisa che riguarda, in momenti diversi, il database (se il tuo sito ne ha uno), il DNS del sito ed i file PHP/HTML/ASP ecc. che vengono utilizzati dallo stesso. La procedura è stata descritta di seguito nelle sue tre fasi salienti, per dettagli potete chiedere informazioni nei commenti.

Effettua il dump del tuo database

Questa operazione salva post, pagine e impostazioni personalizzate del tuo CMS. Tramite PHPMyAdmin puoi effettuare l'operazione di dump semplicemente accedendo all'interfaccia del tuo vecchio provider (cPanel), cliccando sull'icona del software web in questione (accederai mediante browser), selezionando il database, cliccando su "Esporta" e salvando il file con estensione .sql che ti sarà generato.

Cambia i DNS del tuo sito

Fai puntare il tuo sito al nuovo hosting: dobbiamo distinguere in questa fase hosting da dominio: il primo fornisce il supporto fisico per file, database e quant'altro, il secondo è semplicemente la tecnologia che rende visibile e fa funzionare il nome del sito. La procedura di trasferimento dominio in questa fase serve esattamente a far puntare correttamente il nome pubblico del sito (miosito.it) affinchè vada sulla corretta locazione fisica, ovvero l'indirizzo IP fornito dal provider a cui stiamo passando. Solitamente questa procedura consiste nell'aggiornare le zone DNS da cPanel del sito con l'indirizzo a cui ci stiamo trasferendo, in modo che vengano riconosciute dopo un tempo variabile.

Post popolari in questo blog

I giochini hot anni 90: Pocket Gal, Strip Poker e tutti gli altri

Ho parlato in un post su Storify di quelli che erano i videogiochi che preferivo negli anni 90: in questa sede mi vorrei concentrare su un aspetto secondo me davvero divertente del periodo, che riguarda il lato zozzo, per così dire, dei videogame anni 90. Che ancora sopravvive oggi in centinaiadigiochi sexy, a quantopare.
L'elemento ammiccante legato al sesso ed al suo immaginario, del resto, viene da anni osannato anche da giochi che non hanno nulla a che fare con esso (esiste un Tetris erotico, lo sapevate?), per cui preferisco dedicarmi a parlare un po' dei giochi classici, delle loro prime versioni e del fatto che tutti gli attuali trentenni o giù di lì ci abbiano giocato almeno una volta nella vita.
 Tanto per capirci subito, parto da Pocket Gal (1987, della DataEast), che tutti faranno finta di non ricordare - chi? cosa? boh, non so - ma che suonava come un videogioco di biliardo in cui il "premio" consisteva nello spogliare alcune simpatiche donnine.
Una cost…

VPS di Keliweb per siti di ogni genere (anche per adulti)

La ricerca di un hosting per siti adult è spesso poco agevole, e questo perchè le TOS di moltissimi provider non permettono di ospitare siti porno: questo sia per via delle eventuali grane che dovrebbero gestire in caso di abusi, sia per evitare spam o sorprese poco gradite dato che si tratta di portali spesso borderline, se vogliamo. In questo articolo cercherò di fare un po' di chiarezza sull'argomento. Hosting all'estero? Non per forza! Sfatiamo immediatamente una leggenda che mi pare molto diffusa sui forum: non è vero in generale che sia necessario hostare i siti per adulti all'estero. Del resto le leggi italiane restano sempre le medesime, e non è così semplice aggirarle semplicemente acquistando un VPS ultra-low cost in qualche paese esotico, magari, per "farla franca". Credo sia davvero ingenuo, oltre che scarsamente professionale, pensarla così. Resta il fatto che moltissima pornografia online è assolutamente legale, sotto opportune condizioni, per …

Generatore automatico di teorie del complotto

Il complotto che ti è stato assegnato è il seguente:
Genera un altro complotto oppure... FATE GIRARE!1!!1!!