Passa ai contenuti principali

Streaming dei mondiali, c'è anche quello legale!

Da molto tempo si sente parlare di giornalismo partecipativo, che non è altro che - almeno sulla carta - la presa di coscienza da parte di molti blogger di essere parte di un mass media enorme, quale ovviamente è internet. I limiti di questo approccio comunicativo sono ben noti:spesso le notizie finiscono per essere false, tendenziose e poco affidabili. Questo pero', curiosamente, si affianca al fatto che anche alcune testate online ufficiali ricadono spesso, sul web, nel medesimo equivoco. Quando si parla di calcio in streaming, soprattutto in questo contesto, ci capita di vedere siti illegali che propongono partite senza averne i diritti, peraltro riempiendo le proprie pagine di pubblicità online: sarebbe riduttivo vederla solo sotto questo punto di vista. Molti blog e siti web anche famosi, del resto, sono stati minacciati di cause legali da parte dei legittimi detentori dei diritti anche solo, in certi casi, perché avevano riportato link a siti esterni (una pratica deprecabile in ogni caso, ovviamente).

Esistono sono siti che propongono da anni dirette testuali, come ad esempio diretta.it e calcionewstime.com: questo tipo di streaming prevede un flusso di informazioni che racconta gli eventi della partita in tempo reali, senza ovviamente avvalersi di mostrare immagini nè video. Per quanto possa sembrare un fenomeno di piccola portata, ci sono moltissime persone che visitano siti del genere, ed alle quali piace vedere le cose dal punto di vista di un appassionato, di un tifoso ben informato sull'argomento che passa parte del proprio tempo ad organizzare le cose ed a proporle pubblicamente. I Mondiali sono un'ottimo momento per rendersi conto di quello che sta succedendo, e per fruire di un servizio alternativo, se vogliamo, che è facilmente visionabile anche in ufficio, durante una pausa lavoro o studio e sia mediante cellulare che tablet o PC.

Post popolari in questo blog

I giochini hot anni 90: Pocket Gal, Strip Poker e tutti gli altri

Ho parlato in un post su Storify di quelli che erano i videogiochi che preferivo negli anni 90: in questa sede mi vorrei concentrare su un aspetto secondo me davvero divertente del periodo, che riguarda il lato zozzo, per così dire, dei videogame anni 90. Che ancora sopravvive oggi in centinaiadigiochi sexy, a quantopare.
L'elemento ammiccante legato al sesso ed al suo immaginario, del resto, viene da anni osannato anche da giochi che non hanno nulla a che fare con esso (esiste un Tetris erotico, lo sapevate?), per cui preferisco dedicarmi a parlare un po' dei giochi classici, delle loro prime versioni e del fatto che tutti gli attuali trentenni o giù di lì ci abbiano giocato almeno una volta nella vita.
 Tanto per capirci subito, parto da Pocket Gal (1987, della DataEast), che tutti faranno finta di non ricordare - chi? cosa? boh, non so - ma che suonava come un videogioco di biliardo in cui il "premio" consisteva nello spogliare alcune simpatiche donnine.
Una cost…

VPS di Keliweb per siti di ogni genere (anche per adulti)

La ricerca di un hosting per siti adult è spesso poco agevole, e questo perchè le TOS di moltissimi provider non permettono di ospitare siti porno: questo sia per via delle eventuali grane che dovrebbero gestire in caso di abusi, sia per evitare spam o sorprese poco gradite dato che si tratta di portali spesso borderline, se vogliamo. In questo articolo cercherò di fare un po' di chiarezza sull'argomento. Hosting all'estero? Non per forza! Sfatiamo immediatamente una leggenda che mi pare molto diffusa sui forum: non è vero in generale che sia necessario hostare i siti per adulti all'estero. Del resto le leggi italiane restano sempre le medesime, e non è così semplice aggirarle semplicemente acquistando un VPS ultra-low cost in qualche paese esotico, magari, per "farla franca". Credo sia davvero ingenuo, oltre che scarsamente professionale, pensarla così. Resta il fatto che moltissima pornografia online è assolutamente legale, sotto opportune condizioni, per …

Nuova gestione della pagina Facebook per lo Sciabache di Zambrone (VV)

Da qualche mese è attiva la nuova gestione della pagina Facebook dello Sciabache, il resort hotel del Gruppo Macrì con sede Zambrone (VV), che offre da molti anni ospitalità a turisti da tutta Europa. A due passi dalle meraviglie di Tropea, con un mare cristallino a due passi da casa, ed una spiaggia dal tipico colore bianco, Zambrone Marina offre un'enorme spiaggia per i propri ospiti, un clima ideale per bambini, famiglie e gruppi di amici che abbiano voglia di conoscere le meraviglie della Calabria.







Per maggiori informazioni potete contattare il numero +39 0963 392942 oppure scrivere una email da http://www.sciabache.it/it/contatti.html.